Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2017

Recensione film: "La mummia" - 2017

Immagine
Ben ritrovati! La recensione di oggi riguarda una pellicola uscita da pochi giorni in Italia e che volevo proprio andare a vedere: le anteprime mi sono sembrate davvero buone e facevano presagire un trama interessante e ricca di colpi di scena. Devo dire che “La mummia” versione 2017 (si tratta infatti del remake di una pellicola del 1932 e comunque con trama molto diversa) è un film che parte bene e arriva maluccio. Intendiamoci: non mancano azione ed effetti speciali di prim’ordine, che non fanno rimpiangere i soldi spesi per il biglietto, ma il film contiene diverse pecche (se non siete andati a vederlo e ne avete intenzione cessate qui la lettura del post).


Anzitutto i personaggi: - Nick Morton (alias Tom Cruise): buona l’entrata in scena, in particolare nei primi dieci minuti, in cui dà il meglio di se stesso nelle scene in cui racconta balle al suo superiore, ma poco adatto al ruolo tragico in cui deve calarsi in seguito. Personalmente, considerata la sua parte, avrei preferito un at…

Dove stanno di casa gli angeli?

Immagine
Il paese è piccolo e la gente mormora” è un detto che si può applicare a qualunque realtà. Anche alla corsia di un ospedale: un microcosmo di dove puoi sapere tutto anche senza aprir bocca. Anzi, più stai zitto e più gli altri saranno disposti a chiacchierare. O a monologare, che è la cosa che capita più spesso: quando stai zitto e ascolti succede come nel libro “Momo”, quello di Michael Ende. Momo stava zitta e gli altri, sentendosi ascoltati parlavano a ruota libera, ringraziandola per averli compresi e consigliati. All’inizio è sempre un trauma, lo sapete: la signora che grida di notte, le infermiere che corrono e magari senti cos’ha o cosa non ha il vicino di stanza, l’odore classico dei medicinali, eccetera. Tutte cose che sapete. Che poi, se entri in corsia e trovi quattro guardie che sorvegliano due stanze cominci a chiederti se sei capitato nel posto giusto. Sì, sei capitato nel posto giusto, ma con un paio di ospiti che non ti saresti aspettato di trovare: di uno si dice che sia u…